Le poesie inter-attive di Teo Nutella

Teo Nutella, L’ipocrisia dei numeri dispari (editore E.A.I.)

La raccolta di esordio di X.X. meraviglia per la nitidezza e la maturità del timbro poetico. Un piccolo mondo, privato ma universale, vi si raccoglie all’insegna di una composta naturalezza venata di morbido pathos. Il passo è quello delicato del sogno, ma i contorni sono chiari, i temi e gli oggetti affiorano da una realtà ordinaria alla portata di tutti ogni giorno: quella che più vale la pena di imparare a conoscere e apprezzare attraverso la raffinata ‘posa’ in cui la ritrae un poeta.

Questa realtà si può condensare attorno a insiemi omogenei, che il poeta sceglie a suo arbitrio come una sorta di unità di misura, o un suo speciale scandaglio. Dipenderà dal suo canto dimostrare che quell’arbitrio era necessità, che quegli insiemi erano i giusti strumenti per offrire una lettura tanto nuova quanto profonda dei frammenti di visione o di memoria.

(Auguste Felicien de Mongoleau)

P.S.) La recensione e stata presa a caso col copia e incolla da Internet: Per la serie “E che ci vuole?” . Quindi basta sostituire all’X.X. un nome a piacere.

Per chi volesse accedere al libro sfogliabile l’indirizzo è:

Indirizzo del libro


Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...