Dalle taverne di Manila

Una commedia grossolana
scarrozza verso fini inconcludenti
“Occhio ragazzo allo spettro di tuo padre”
Chiacchere in sala come si fosse
in una riunione sindacale.
Assurde rimostranze dai loggioni
“Gente che puzza di lontano
di alcool, accidia e telefilm.
Contessa, concedetemi l’onore
di provocar qualcuno all’omicidio”.
E dietro, intorno, sotto
grida di scalmanati scemi
rivoluzionari della Coca Cola.
Tuttosommato è un mondo disgraziato
una commedia per cretini:
mutande ad asciugare verso il porto
verso l’occaso
che prima arriva e più ci renderà contenti
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...