Pittore della domenica

Oggi dipingevo una campagna.

A disposizione

appena un mucchietto di grigi

dimenticati da qualcuno

più famoso di me.

E dai monti le nubi

partorivano strani figli brillanti

una foresta di pini

un orizzonte di fumi. Guardarli

era come crocifiggersi chiodi

sulle piante dei piedi.

Sulla piana intanto trattori

in disordinate prospettive:

i punti di fuga (manco a dirlo)

conducevano al tuo paese

dove gli aranci brillano

nel cupo verde e appese ancora alle travi

dondolano le corde degli impiccati

.

Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

One thought on “Pittore della domenica

  1. dirce.soncin ha detto:

    Che sarà ? Dimmi cos’è che mi fa rimanere sveglia fino a notte fonda quando comincio a leggere ? Mi dico…”Mi faccio un giro tra gli scritti di Carlo poi vado a dormire ….e dopo un pò ..guardo l’orologio e sono passate ore. Dimmi, cos’è?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...