L’uomo senza tasche

S. Dalì – L’uomo con la testa piena di nuvole.

L’uomo era fatto di niente

quasi intessuto di vento,

appena uno sguardo intravvisto

fra gli spiragli del vuoto.

 

Onde di sottile etere

erano i suoi radi capelli,

le mani incapaci di trattenere,

le spalle appena due segni

sbiaditi, come sul cielo

il graffio di un supersonico.

 

L’uomo era fatto di niente,

della stessa sostanza dei suoni.

E a questo niente era appesa

come un misero ciondolo

una minuscola vita.

 

Immensa come l’intero universo

.

Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...