AUTOVELOX

.

Guardo il vuoto corroso, il vano buio della porta sulla piccola veranda ove sedemmo.

E immagino che trapassi al sole la tua veste.

Mi immagino che abbandoni i capelli ancora al canto tiepido del vento.

E un palpito di vita riscalda il cuore: vecchio semaforo spento e arrugginito

.
Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...