Ninna nanna

(passeggeri - P. Congia)

(passeggeri – P. Congia)

Che il mio sangue non sia distratto

Dallo scoppio dell’allegria

Nelle trincee del mondo.

Che le braccia di un sogno

Mi cullino ancora la sera

E cigolino i cardini una nenia

Mentre gli dei volgono altrove

Le loro labbra risecche

.

 

 

Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...