Persiane

Cattura

Mi sveglio. Vedo la luce filtrare dalla persiana. Con un balzo sono fuori dal letto
La apro pregustando già il tepore del vento e della primavera. Ma appena scosto le due ante non vedo il panorama, ma un’altra persiana, con le sue lamelle da cui sembra traforare la luce.
Apro già questa seconda persiana con un triste presentimento ed ecco che, quasi il mio fosse stato un gesto incompiuto, una nuova persiana frapporsi fra me e l’esterno. E dopo essa altre persiane ed altre ancora…
E’ sera ormai. Ho passato tutto il giorno ad aprire persiane. Come sfogliassi un libro, ad ogni persiana ne seguiva una nuova, simile alla pagina di un lungo romanzo.
Ora sto qui a chiedermi se ancora debba proseguire questo stupido gioco.
Già guardo il letto con bramosia, le braccia a pezzi e le palpebre che pian piano si chiudono.
 
 
.
Annunci

Abracadabra

libro-degli-incantesimi

Era marzo un cesto di lacrime,
un bivio deserto, un fiore di plastica…
Ai piedi di un patetico sole
sfogliavamo compunti
un inutile libro degli incantesimi.
 
Splendide e luminose parole
che lanciavamo nell’aria
o verso i pochi cespugli di mirto
ridendo, come ritornassimo
ad avere le ginocchia graffiate dai giochi.
 
D’improvviso, qualcosa successe
una di quelle parole magiche
funzionò e sparisti.
 
Rimasi solo nel prato
come un assurdo soprammobile
acquistato, quale reliquia
di una vacanza noiosa

.