Kafka e la cometa di Halley

imagesKafka iniziava il suo diario nell’anno della cometa di Halley, con queste parole: “Voglio che ogni giorno ci sia almeno un rigo puntato contro di me, come oggi si puntano i cannocchiali contro la cometa”.

Quindi quel “contro” non è simile alla mira di un’arma. Si punta il cannocchiale non certo per ferire ma per indagare sull’essenza del corpo celeste. Per rendercelo vicino. Era megalomania quella di sognare d’essere un astro famoso oppure era la spietata visione della debolezza dell’io che poi lo stesso Kafka ci consegnerà nelle pagine del Processo?

Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...