Mare notturno

MareNotturno

Quando il mondo
era ancora il mondo
e i sorrisi non erano
di rilucente plastica
 
Quando avevamo
seppur precaria e misera
una vita da sprecare
in atti non funzionali
 
Quando eravamo
ancora un lucido frammento
di questo immenso
fluire eracliteo del niente
 
Ricordo che ci parlammo
e sento ancora nella gola
il miele di quelle poche frasi
e le risate che cucivano la notte
mentre, basso, un mare
quieto faceva contrappunto.
 
E il dirlo è spina nella carne.
.
Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

3 thoughts on “Mare notturno

  1. meo..... laura ha detto:

    tutto……..stupendo……

    marcello

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...