Post del dubbio amletico

.dubbio-grammaticale

Sono ormai 4 anni che tengo questo blog e solo da pochi mesi comincia a ricevere delle visite fisse con dei commenti. Per cui è arrivato il momento di abbandonare il soliloquio per interagire un po’ con Voi.
Il primo dubbio che mi sorge è che il tutto non sia troppo vincolato alla poesia. Magari alcuni di voi preferirebbero delle recensioni di libri, dei pensieri più personali, dei racconti o magari delle pippe esistenzial-metafisiche (di cui vi assicuro che sono uno specialista).
Ho molto materiale in deposito e mi accorgo che finora, ho prediletto (forse anche troppo) le tradizionali poesiole da diporto. Il bello di un Blog, invece (io credo) sta proprio nell’interazione che si instaura fra lo scrivente e il lettore. In modo che si possa costruire insieme la trama di un paesaggio umano.
Resto quindi in fervida attesa di ogni Vostro commento o suggerimento. Non abbiate ritegno ad esprimere quello che vi piacerebbe leggere e la Nostra Ditta, vedrà di venire incontro ai desideri sacrosanti dei suoi stimatissimi clienti.
La direzione.

P.S.) Questo blog, in origine era nato come blog collettivo ma alla fine, per una defezione dopo l’altra, mi hanno rimasto da solo. Se qualcuno dunque volesse collaborare sappiate che non dovrete inviare alcun curriculum.

Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

13 thoughts on “Post del dubbio amletico

  1. afinebinario ha detto:

    Qui il commento è d’obbligo lasciarlo. 🙂
    Secondo me le tue poesie sono veramente belle altro che poesiole da diporto. Pfuiiii… non oso immaginare come avresti definito i miei commenti perchè vedi … a me sembra di sminuire una poesia con un commentino stringato, trito e ritrito che toglie valore al tuo scritto. Sei una bellissima penna davvero, complimenti. 😉
    Affy

    Mi piace

  2. Carlo Congia ha detto:

    Grazie, ma resta il fatto che forse il blog risulta monotematico, magari poco attraente. Io ho continuato a scrivere ma senza un riscontro è difficile capire cosa piaccia di più e cosa invece (alla lunga) stanchi.
    Non lo dico per ottenere un consenso diffuso (ritengo che anche una decina di lettori attenti valga molto di più che migliaia di anonimi passanti), semmai per instaurare un discorso e per non trasformare il tutto in un autoritratto noioso.
    Per rimediare a questo, alla fine ho creato dei blog separati. Ma alla lunga il lavoro diventa oneroso. Così ci sono blog di racconti, blog satirico-comici e così via. Mi piacerebbe invece riunire qui anche altre cose disperse nel uèb 🙂

    Mi piace

  3. poetella ha detto:

    beh…comincia ad inserire, no?
    Poi ti diremo se…o se non
    Ok?
    Comunque, così, per me, va più che bene.
    non me ne vado mai delusa da questa stanzetta. Mai

    Mi piace

    • Carlo Congia ha detto:

      Ok, provo a mettere qualcosa di diverso. Pensavo ad un racconto a puntate (per non appesantire con post troppo lunghi).

      Mi piace

    • poetella ha detto:

      questi blog, comunque, sono ancora un gran mistero per me.
      Sulla carta, anzi, sul desk, io avrei ben 485 blog che mi seguono. Dico quattrocentoottantacinque!
      Beh, dopo un periodo in cui c’erano tra i 100 e i 150 passagi…adesso…pluf! 70, 90, 40, 55, e via dicendo.
      Cosa dovrei pensare?
      Che poetella ha stufato?
      Mah!
      Io, comunque, continuo a scrivere, a “recitare” a inserire foto e brani musicali che amo…
      nella mia casetta digitale, rifugio e delizia.
      poi…chi mi ama, mi segua. E chi no, no!
      Giusto?
      😉

      Mi piace

  4. tramedipensieri ha detto:

    A me piace come scrivi, tutto: dalle poesie ai racconti, e poi i video le immagini.
    Pubblica ciò che piace a te, questo è importante.

    Il mio blog, ti sarai accorto, non è niente di speciale è un copia\incolla.
    Non posso dire niente perchè non so scrivere e nemmeno mi piace, perciò mi piace molto leggere i diversi blog.
    Seguo un terzo dei blogger..oltre è impossibile, e ciò mi spiace un pochino…perchè insomma non posso ricambiare.
    D’altra parte bisogna pur fare delle scelte.

    buona serata
    .marta

    Mi piace

  5. Io non sono amante delle poesie, ne scrivo raramente. Preferisco racconti brevi. Storie come cartoline, in cui e’ comprensibile subito tutto. Devo dire, pero’, che le tue poesie mi colpiscono come poche… davvero poche. Metti cio’ che vuoi sul tuo blog. E’ casa tua, arredala come piu’ ti piace. Io, torno sempre. Quasi ogni giorno.
    Ciao

    Mi piace

  6. Amor et Omnia ha detto:

    questo è un ottimo posto… A.

    Mi piace

  7. sguardiepercorsi ha detto:

    Credo che il bello dei blog sia condividere ciò che ci sta a cuore, che ci interessa. Che poi sia in prosa o in poesia… Dipende da te, dal tuo amore per una forma o per l’altra, da come ti viene. Mi piace quel che scrivi, ti leggerò nelle forme che vorrai…
    Ciao!
    Chiara

    Mi piace

  8. Carlo Congia ha detto:

    Facciamo un piccolo esperimento allora 🙂
    Ringrazio comunque tutti per i consigli.

    Mi piace

  9. hestella ha detto:

    Basta che scrivi, io leggo 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...