Mani e colori

maricapable21

Ti guardi le mani
perché SEI quelle mani
e i sogni che calpesti la notte
rigirandoti fra le lenzuola
più ruvide d’una condanna
o il resto del mondo
che hai dietro gli occhi
non interessa nessuno
quanto  le mani
le tue mani richieste
a declinate fatiche,
mani mai tese
se non verso sudori retaggio
esclusivo di razze inferiori
più del colore a marchiare.
 
Hai capito che un uomo
si misura quaggiù
dalla grandezza delle sue mani
per impugnare,
afferrare,
squassare,
falciare,
azzannare.
.
Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...