Hortus conclusus

Immagine

I cancelli dell’orto
In cui ti confidavo il Mondo
Come fosse un mio difetto fisico
Son scardinati d’anni e il cardo
Inopportuno
Ha sostituito il rosso acceso
Dei tuoi aranci.
 
Forse è conclusivo
Sperare ancora – forse –
Reimmergersi nel flutto
Impetuoso della vita,
lottare ( per chi, per cosa
poco importa) fosse pure
per una piccola porzione
d’occhi che sanno di ricordo.
 
Danno fastidio, ora
Anche i versi delle canne
I giri astratti della penna
Le cateratte d’affetto
Che ti prolungano
In animale favoloso
Dalle pupille d’oro
Accucciato, calmo
in attesa della preda.
. 
Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

5 thoughts on “Hortus conclusus

  1. poetella ha detto:

    che meraviglia!
    E quell’opera…cos’è? qualcosa di senese? Gotico “fiorito”…?
    cos’è?
    Chi è l’autore?
    E’ di un’eleganza straordinaria!
    Ah! Che Bellezza, qui!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...