La rivelazione

Immagine

«Ciao – disse una voce nel buio – sono Assurdanipal, il tuo non-dio. Mi senti?»
Ed ecco che mi alzai e cercai di accendere la mia radiosveglia. Ma ecco che la radiosveglia non c’era. Al suo posto la mia mano affondo nel folto di una pelliccia.
Ritrassi la mano da quell’oggetto (sicuramente impuro) e pensai dentro di me: “Ecco il mio Signore mi chiama e io non ho neanche una canzone dei Pooh per riceverlo degnamente”.
«Presta il tuo orecchio alle mie parole. Devo parlarti» risuonò di nuovo la voce. «E accendi qualcosa che ho già sbattuto i miei diti sui piedi del tuo letto.»
Accesi la luce e non vidi niente.
«Cosa ti aspettavi di vedere?» Mi chiese la voce «Forse Giorgio Mastrota? Sono un non-dio, mica un rivenditore di pentole.»

«Scusami Assurd, ma non mi è mai capitato di essere svegliato da un dio, figurati se so cosa è un non-dio. Ti dispiacerebbe chiarirmi il concetto mentre mi rivesto?»
«Semplice. Hai presente un accendino?»
«Quello per le sigarette, dici?»
«Un non-dio è il contrario di un dio. Un A-dio.»
«Hmm, già. Beh l’importante è che non sia un tipo pericoloso, non è che hai brutte intenzioni?»
«A dire il vero, non esistendo, non posso avere neanche intenzioni, figurati poi brutte. Comunque vai a lavarti i denti e sopratutto le orecchie che devo parlarti. Non sono solito lasciare le mie parole su orecchie unte di cerume.»

.

Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...