VITE DI UOMINI ILLUSTRI DIMENTICATI – Philip Baumberg

Immagine

Nel 1874, nei pressi di Wanganui nella Nuova Zelanda settentrionale, Philip Baumberg, nativo di Cork in Irlanda, fece funzionare per la prima volta la sua pompa a cani o dog-pump. Il congegno, se così lo si può chiamare, sfruttava il fatto scientificamente dimostrato che un cane bene educato, se lo si chiama, viene. Baumberg si serviva di una trentina di cani da lavoro, pastori e simili, e di due manovali salariati, il cui numero andò poi aumentando progressivamente. Il primo manovale era piazzato in basso, con un secchio, presso un ruscello di acqua potabile; il secondo era in cima al colle, accanto a un canalone di lamiera che con lieve pendenza conduceva l’acqua verso una cisterna attigua all’abitazione di Baumberg. Ogni cane portava appeso al collo un bidone che veniva riempito dall’indigeno in basso; poi quello in alto chiamava il cane, e quando questo era arrivato su, l’uomo versava l’acqua del bidone nel canalone della cisterna; subito dopo l’altro indigeno chiamava il cane su e ripeteva l’operazione. Con trenta cani in moto l’effetto era particolarmente vivace.

Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

2 thoughts on “VITE DI UOMINI ILLUSTRI DIMENTICATI – Philip Baumberg

  1. tramedipensieri ha detto:

    Ma poveri cani….

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...