Il naso del re

naso1001

Fedor Semaforov, il santo abate del monastero di Kiev, era solito raccontare questa parabola: “Un re, non volendo che si scoprisse che il suo naso era storto bandì una legge per la quale chiunque nel suo regno doveva portare delle lenti correttive che impedissero di vedere il difetto reale. Il popolo naturalmente protestò debolmente ma il re disse che era tutto gratis e la faccenda finì lì.

Quando tutto il popolo fu provvisto delle speciali lenti che consentivano di vedere il naso del sovrano straordinariamente dritto, il re, non sentendosi ancora convinto, andava di casa in casa travestito per chiedere a tutti come vedessero il suo naso.

Un giorno incontrò per strada un vecchio che lavorava per i campi. Chiese anche a lui come gli sembrasse il suo naso. L’omino però credette che il re si riferisse al “suo” naso, ovvero del vecchio e disse che non poteva saperlo dato che non aveva uno specchio. Il re credette che l’omino invece parlasse del suo naso (reale) e trovò la risposta ambigua, così volle sapere il nome di lui e costui, di nuovo non sapendo a chi si riferisse con “lui” gli disse che egli non poteva saperlo visto che non “lo” conosceva.

Il re in quel momento ebbe una illuminazione : capì tutto e ordinò che tutta la popolazione si togliesse gli occhiali correttivi. Da quel momento tutti videro che il re aveva il naso più dritto di tutti”.

Questa novella ne dimostra la lubricità del linguaggio umano

Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...