L’opposizione

Il silenzio li blandiva mentre il Grande Leader parlava. Evitarono di guardarsi vicendevolmente in faccia, per paura di quello che avrebbero potuto vedervi specchiato. Ognuno di loro pensò: uno degli altri dovrà per forza dire presto qualcosa, protestare, e allora io mormorerò il mio assenso, non è che dirò precisamente qualcosa, non sono così stupido, ma mormorerò con grande decisione, così che gli altri non avranno dubbio sul fatto che io disapprovo in pieno, perché in un momento come questo è necessario che tutti gli uomini dignitosi si sollevino, quasi, e si facciano, più o meno, sentire…
Nessuno però disse nulla.

Codardi, pensò ciascuno di loro.

Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

One thought on “L’opposizione

  1. tramedipensieri ha detto:

    Già…ciascuno aspetta l’altro. Codardi, appunto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...