La poesia telenovelica secondo Bleso Olivares

Augusto Bleso Olivares dedica al Circolo argentino dei Poeti in Affitto un intero capitolo della sua Storia della Poesia Alternativa. Il Circolo, nato da parte di alcuni scrittori da bar agli inizi del secolo XXI per opporsi allo strapotere della Poesia Accademica, derivò da una costola del più ampio movimento della Poesia Telenovelica. Quest’ultima propugnava una poesia a puntate in modo che potesse essere almeno un po’ commerciale e dare possibilità ai suoi creatori di sopravvivere.
Dal Movimento dei Telenovelisti si staccarono dunque Jose Maria Orizontales (riconosciuto capo indiscusso del movimento, almeno fino a che riusciva a stare in piedi e sveglio), Maria O Campo e Asuncion Letame, Florestano Fazenda e Pedro Atahualpa McDonald, appena uscito dal gruppo dei Poeti mezzadri (talmente poveri che dovevano prendere carta penna e inchiostro in mezzadria e dividere il magro provento delle loro opere con i Poeti Latifondisti (per la maggiorparte maledetti gringos di merda.

Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...