Poeti inconsapevoli – 2

11960118_910786605660986_770217079376982860_n

Mariuccio non aveva inibizioni, avvantaggiato in questo dalla sua posizione sociale ottenuta del tutto meritatamente: era infatti giudicato universalmente lo scemo del villaggio.
Era per questo che l’avreste visto pisciare tranquillamente nei luoghi pubblici. Solo che avreste frainteso il suo atto: era infatti un atto estetico. Infatti Mariuccio non mingeva allo scopo di liberarsi la vescica, ma per comunicare. Egli infatti tracciava dei fantastici disegni, ispirati alla più moderna corrente astrattista, dirigendo il getto urinario come un grande pittore dirige il pennello. Finito il lavoro si fermava a contemplarlo soddisfatto.
Le sue erano opere effimere, dopo pochi minuti si asciugavano al sole, Svanivano come i sogni. Ma di questo Mariuccio non sembrava preoccuparsi. Anzi, pareva che questa loro breve vita aggiungesse bellezza e verità all’arte figurativa.

Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...