ENCOCLOPEDIA DEGI “ISMI” – Il Giuseppismo

I movimenti artistici d’avanguardia dimenticati: IL GIUSEPPISMO

Pino Pinelaire, capofila del Giuseppismo

Pino Pinelaire, capofila del Giuseppismo

Il giuseppismo fu un movimento artistico letterario nato agli inizi del secolo a Parigi ta un gruppo di poeti-pittori-scultori e filosofi faidatè.
Il capofila del movimento, Pino des Entrailles insieme al poeta-imbiamchino Pino Pinelaire esposero il loro maifesto sulle strade di Montpanasse, raccogliendo il consenso di un nutrito gruppo di giovani artisti emergenti.

Sunto base del Giuseppismo è che il nome dell’autore e il titolo del libro andrebbero eliminati, perchè creano pregiudizi nel lettore. “Chi mai, infatti, sosteneva Pinelaire, comprerebbe un libro di Fabio Volo se vedesse in copertina al suo posto il mio nome?” Decisero dunque di chiamarsi tutti Pino indifferentemente.
Questo comportò però alcune incomprensioni a livello di assemblea costituente.
Si alzò infatti Pino, in qualità di presidente onorario, a proporre la modifica all’ordine del giorno. Alla mozione però si opposero Pino, Pino e Pino sostenendo che la cosa puzzava un po’ troppo ai loro occhi di artifizio.
Dal pubblico si alzò infine Pino che in una perorazione rimasta famosa demolì tutti i dubbi e le controversie
«Ma Lei chi è, scusi? gli domando Pino
« Sono Pino – rispose l’oratore
«Ah, scusi la scambiavo con Pino

«No, Pino non è potuto venire.
La proposta venne messa ai voti e accolta all’unanimità con la sola opposizione di Pino, Pino e Pino che si staccarono dal movimento indignati per la poca birra nel buffet.
Da quel momento il Giuseppismo (noto anche come Pinismo) iniziò le sue pubblicazioni, fra le quali rimangono famose le seguenti antologie
– Pino, “Versi”
– Pino, “Versi”
– Pino, “Poesie”
– Pino, “Poesie in versi”
e infine Pino, “Versi di poesie”
il-ritratto-della-famiglia-stevenson
** Nella foto ( a partire da destra) i poeti giuseppisti Pino e Pino, in alto Pino, suo cugino Pino e infine Pino con la compagna e sua madre.

Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...