Versi da Manila (lettera non inoltrata)

68244b74f8a37b5534a66e54c61c3b29

Non è una cosa semplice

Eumolpo mio diletto

vivere come dovremmo

ma è semplice illusione

anche solo il voler farlo.

 

Truppe truppe e marescialli

ingenti contingenti di peones

e ardite filippine che trapassano

sfoggiando gambe

di dubbia discendenza

appaiono dalle sconnesse

fessure scalcinate

di questo bar di finto lusso

in una Manila che pare uscita

dalla malata mente

di un regista holliwoodiano..

 

Fìccatelo bene nella zucca

è solo concussione

portata avanti per reclame.

Ininterrotte trasmissioni

mesi e mesi di disgelo

ci preannunciano pedate

nel fondo soffice del culo.

 

Mostrando inutilmente

diplomi ed attestati

da laureati in birra calda

io e te andremo curvi

per file interminabili

a diportar vecchiezza

fra i diseredati della vita.

 

E l’unica maniera

di sentirsi ancora umani

sarà paragonare

la puzza del sudore

con quella del vicino.

 

L’unico modo di consolarsi

sarà passare i giorni

alla veranda cercando

di riempirli, scaccolandosi,

con i favolosi e inutili tesori

che troveremo dentro il naso.

Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...