Genio della lampada

Trovata la lampada mi misi a strofinarla con visibile ansia. Comparve un genio, con tanto di turbante che, inchinatosi ai miei piedi mi disse: “Salute, Padrone, sono il genio della lampada. Posso esaudire qualunque tuo desiderio, ma ad una sola condizione: deve essere un desiderio rivolto al passato e non può contenere le lettere R, F, S, non iniziare con la V e essere contenuta in soli 100 caratteri. Non sono inoltre ammessi paradossi spazio-temporali, pretese assurde (tipo volevo essere Gimmorison) e in ogni caso non possono mutare il presente”. “Ma vaffanculo! ” dissi al Genio buttando la lampada nel cesto dell’immondezza.

Annunci

Informazioni su Carlo Congia

Si potrebbe dire molto di me, ma occorrerebbe farlo con parole inutili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...